Albo / Attività

Albo / Attività

A Transpotec, l’Albo presenta i dati su regolarità delle imprese e cabotaggio in Italia

Scritto da Redazione Tir   28 febbraio 2017

Regolarità delle imprese e cabotaggio: sono stati questi i due temi al centro del convegno organizzato dal Comitato Centrale dell’Albo degli Autotrasportatori che si è svolto il 25 febbraio a Verona, in occasione della manifestazione Transpotec Logitec.
La presidente del Comitato Centrale Maria Teresa Di Matteo ha sottolineato che la regolarità “è un obiettivo strategico e quanto avviato due anni fa dal nulla, con altri enti e organismi, va oltre il semplice controllo dei dati relativi alle imprese ma rappresenta una politica di monitoraggio del settore”.
Al 22 febbraio 2017, le imprese iscritte all’Albo sono 123.121. È però già iniziato il processo di cancellazione di quelle realtà, in tutto 23.195, che non risultano più iscritte alla Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato (CCIAA): dal 1° novembre al 22 febbraio le imprese cancellate dall’Albo sono state 4.448.
Inoltre nei prossimi mesi verranno effettuate verifiche anche sulle 15.588 aziende che risultano prive di veicoli.
Una volta conclusa sia la cancellazione delle imprese non più iscritte alla Camera di Commercio sia di quelle a veicoli zero dovrebbero risultare circa 90mila imprese iscritte all’Albo, dato che corrisponde con il numero di attestati di regolarità rilasciati nel 2016 (89.942).
Quello della regolarità è un tema particolarmente sentito dalle associazioni di categoria che all'unanimità hanno ribadito l'importanza di una politica tesa a garantire il rispetto della legalità.
A proposito di rispetto delle regole, durante il convegno sono stati anche presentati i dati di uno studio che ha analizzato il fenomeno del cabotaggio nel nostro Paese, condotto dall’Albo in collaborazione con l’Associazione Mondiale della Strada AIPCR.
Le informazioni hanno rilevato una percentuale superiore al 60% di veicoli stranieri che entrano ed escono dal nostro Paese (al Brennero ed a Pesek circa 3 mezzi su 4 in transito sono stranieri) e hanno evidenziato la costante presenza di mezzi con targa dei Paesi dell'Est Europa in tutti i valichi analizzati.

Articoli Correlati