Dati

Dati

Anfia: autocarri di nuovo in calo a luglio

Scritto da Redazione Tir   19 Agosto 2019

Dopo i risultati positivi di giugno 2019, il mercato degli autocarri torna a registrare risultati in calo, seguendo il trend dei primi mesi dell’anno. Lo riporta Anfia, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, nel suo consueto bilancio.

Se a giugno erano stati rilasciati 3.161 libretti di circolazione di nuovi autocarri (+38,3% rispetto allo stesso mese del 2018), la situazione a luglio 2019 appare notevolmente diversa con sole 1.689 nuove carte di circolazione, in calo del 21,4% rispetto a luglio dell’anno passato.

In diminuzione anche rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate: erano 1.089 i nuovi libretti di circolazione a giugno 2019 (-12% per i rimorchi e -1% per i semirimorchi rispetto a giugno 2018), contro i 1.129 di luglio 2019 (-3,2% per i rimorchi e +6,1% per i semirimorchi rispetto al luglio precedente).

Aldilà delle stime mensili, entrambi i comparti confermano un trend negativo nei primi sette mesi dell’anno in corso: 15.659 libretti di circolazione di nuovi autocarri, con un -3,1% rispetto al periodo gennaio-luglio 2018, e 9.838 carte di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, in calo complessivo del 5,7% rispetto a gennaio-luglio 2018 ( -0,4% per i rimorchi e -6,2% per i semirimorchi).

Buoni i numeri invece per gli autocarri alimentati a gas che raggiungono, nel periodo gennaio-luglio 2019, una quota del 6,8%. Nel dettaglio, in segno della sempre maggiore attenzione alle tecnologie alternative e sostenibili, crescono del 56,6% le vendite di autocarri alimentati a metano e del 40% quelle a GNL.