Formazione: stop all’utilizzo delle aule esterne

Lo scorso 29 luglio, il MIMS - Direzione Generale per la Motorizzazione – ha emanato una circolare per fornire istruzioni univoche sulle attività di formazione e sulle attività connesse al conseguimento delle abilitazioni alla guida.

La circolare tratta alcuni temi, come la questione dell’utilizzo di aule esterne da parte di autoscuole, centri di istruzione automobilistica e da enti di formazione autorizzati per svolgere i corsi di qualificazione iniziale e di formazione periodica CQC.
Si chiarisce che la Direzione del ministero non ha ritenuto necessario prorogare oltre la data del 31 luglio 2021 la possibilità di utilizzo di queste aule.

In assenza di uno specifico criterio emergenziale di riempimento delle aule, viene ripristinato il criterio di riempimento ante-emergenza Covid 19 e cioè 1,5 mq per allievo, stimato sulla superficie dell’aula al netto degli arredi, edistanza interpersonale di almeno un metro.

In parziale deroga, per interrompere o danneggiare attività già programmate presso tali aule, la circolare ministeriale consente che siano ancora utilizzate entro e non oltre il 31 luglio 2021.

Le stesse istruzioni si applicano anche ai corsi ADR.

Per la formazione a distanza restano, invece, confermate fino alla cessazione dello stato di emergenza le disposizioni in vigore.