Inail: implementato il servizio online

L’Inail ha pubblicato sul proprio sito la guida alla compilazione del modulo OT23 e una versione aggiornata di tale modulo per l’inoltro della domanda di riduzione del tasso medio per prevenzione per l’anno 2021. Nella comunicazione del 9 luglio scorso, contenente le istruzioni d’uso, è stata fornita una versione aggiornata del modulo OT23 2021 nel quale sono stati uniformati con l’indicatore “P” tutti gli interventi pluriennali già previsti nella precedente versione ed è stata esplicitata la previsione della norma BS OHSAS 18001:07. La descrizione dell’intervento E-1 è la seguente: l’azienda ha adottato o mantenuto un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato secondo le norme UNI ISO 45001:18 o BS OHSAS 18001:07 da Organismi di certificazione accreditati per lo specifico settore presso enti di accreditamento che operano nel rispetto dei regolamenti IAF. Inoltre, l’Inail ha comunicato che dal 1° luglio 2020 è attivo un nuovo servizio on-line rivolto ai datori di lavoro pubblici e privati che assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale ai lavoratori “fragili” ovvero ai lavoratori che, per condizioni derivanti da immunodeficienze da malattie croniche, da patologie oncologiche con immunodepressione anche correlata a terapie salvavita in corso o da più co-morbilità, valutate anche in relazione dell’età, ritengono di rientrare in tale condizione di fragilità.

I datori di lavoro che non sono tenuti alla nomina del medico competente per l'effettuazione della sorveglianza sanitaria ai sensi del D.Lvo n.81/2008 devono garantire ai lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio le misure di sorveglianza sanitaria eccezionale, nominando un medico competente ovvero facendone richiesta ai servizi territoriali dell’Inail. L’attività di sorveglianza sanitaria eccezionale si sostanzia in una visita medica che può essere svolta dai medici Inail in possesso della specializzazione in medicina del lavoro, ivi compresi i medici a rapporto libero professionale. Il nuovo servizio è utile per richiedere la visita da parte dei soggetti registrati sul portale istituzionale, dagli utenti non registrati tramite Spid, Inps, Carta nazionale dei servizi (Cns) e con delega da parte del datore di lavoro, previa compilazione e inoltro dell’apposito modulo “Mod. 06 SSE delega”, reperibile nella sezione dedicata del portale “Moduli e modelli”. All’esito della visita medica per sorveglianza sanitaria eccezionale, è espresso un parere conclusivo riferito esclusivamente alla possibilità per il lavoratore di riprendere l’attività lavorativa in presenza nonché alle eventuali misure preventive aggiuntive o alle modalità organizzative atte a garantire il contenimento del contagio.