Europa / Trasporti internazionali

Europa / Trasporti internazionali

L’Austria aumenta i pedaggi autostradali, anche per gli Euro 6

Scritto da Redazione Tir   04 Novembre 2019

Dal primo gennaio 2020 i pedaggi per gli autocarri con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 Ton sulle autostrade e sulle superstrade austriache subiranno un aumento.

Secondo quanto previsto dal regolamento 245/2019, pubblicato lo scorso agosto sulla Gazzetta Ufficiale austriaca, la tariffa base per l’infrastruttura aumenterà del 2,1% in adeguamento al tasso di inflazione rilevato e la componente per i costi esterni, relativi quindi a inquinamento acustico e atmosferico, sarà integralmente applicata anche ai veicoli Euro 6 che fino al 2019 erano soggetti soltanto all’applicazione del 40%.

Per i veicoli ad alimentazione elettrica o a idrogeno sarà invece prevista una consistente riduzione delle tariffe.

Così come per il passato, il regolamento ha disposto una tariffa differenziata per i viaggi notturni, quelli dalle 22:00 alle 5:00, che risulterà più alta di quella diurna.

Sui tratti alpini-tunnel delle autostrade A/9 Phyrnautobahn, A/10 Tauernautobahn, A/11 Karawankenautobahn, S/16 Arlberg Straßentunnel, A/13 Brennerautobahn sono riconfermati pedaggi maggiorati.

Sulla A/12 Inntalautobahn la tariffa base per l’infrastruttura, nella tratta Innsbruck/Amras-Kufstein, comprenderà anche un supplemento del 25% per sostenere i costi di realizzazione della nuova linea ferroviaria.

Ricordiamo che, già dal 31 ottobre 2019, sull’autostrada A/12 Inntalautobahn, nel tratto Kufstein-Zirl, è ammessa la circolazione solo degli autocarri di classe EuroV e superiori, fatte salve le deroghe per il traffico locale.

Per informazioni dettagliate sulle tariffe, qui in allegato le tabelle a cura di Asfinag: ASFINAG - Pedaggi 2020