Pacchetto Mobilità: verso l’entrata in vigore

L’entrata in vigore del pacchetto mobilità, l’insieme di norme (2 regolamenti e una direttiva) che riformano il settore del trasporto su strada in tutto il territorio dell’Ue, è sempre più vicina.

Dopo l’approvazione del Consiglio dello scorso 7 aprile, è arrivato ieri il sì in doppia lettura della Commissione Trasporti del Parlamento europeo.

Nello specifico, la direttiva che regola il distacco dei conducenti ha ottenuto 30 voti a favore e 19 contrari; il regolamento sulla durata massima del lavoro, sui tempi minimi di riposo per i conducenti e il posizionamento per mezzo di tachigrafo 33 a favore, 15 contrari e 1 astenuto; il regolamento che disciplina l’accesso a professione e mercato 33 a favore e 16 contrari.

Il testo così votato è esattamente lo stesso dell’accordo interistituzionale del dicembre 2019, essendo stati respinti gli emendamenti proposti dai Paesi dell’Est e da Malta.

I passaggi successivi saranno l’approvazione durante la seduta plenaria dell’Europarlamento prevista per il prossimo luglio e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

I due regolamenti entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione e la direttiva il giorno successivo alla pubblicazione. Le norme contenute nel regolamento in materia di accesso al mercato e nella direttiva relativa al distacco saranno applicabili 18 mesi dopo l'entrata in vigore degli atti giuridici. Le norme contenute nel regolamento relativo ai periodi di guida si applicheranno 20 giorni dopo la pubblicazione, mentre per i tachigrafi saranno fissate scadenze specifiche.