Pedaggi: dal 15 settembre cashback sulla rete Aspi anche per i mezzi pesanti

A partire da domani 15 settembre e fino al 31 dicembre 2021, sulle arterie della rete di Autostrade per l’Italia interessate da cantieri, anche i mezzi pesanti avranno diritto al cashback sui pedaggi tramite app.

Attenzione, però: si sta ancora lavorando a un processo di adesione dedicato e semplificato per i consorzi e i loro consorziati ma ad ogni modo, come affermato durante la presentazione stampa di oggi, sarà possibile recuperare tutti i transiti rimborsabili retroattivamente a partire dalle 00:00 del 15 settembre.

Ma di cosa si tratta? Il cashback è un nuovo servizio di Aspi sviluppato in accordo con il Mims e l’Antitrust, il primo dell’app Free To X (che prende il nome dalla società del Gruppo dedicata alla mobilità del futuro) per rimborsare i passeggeri dei ritardi accumulati a causa dei vasti lavori di manutenzione della rete attualmente in atto.

Scaricando gratuitamente l’app, si può usufruire del servizio di tariffazione dinamica in base al disagio degli utenti che è attivabile per tutti i mezzi di pagamento – telepedaggio, contanti e carte – e che permette il ristoro del pedaggio per tempi di percorrenza superiori agli standard di riferimento (tempi calcolati su velocità: 100km/h per i veicoli leggeri; 70km/h per i veicoli pesanti.

Il cashback sarà erogato da gennaio 2022 e riguarderà esclusivamente i ritardi generati da cantieri per lavori sulla rete che influiscono sulla regolarità del traffico a causa della riduzione delle corsie originariamente disponibili (esclusa la corsia di emergenza) e quindi non per incidenti, maltempo o altri fenomini non direttamente imputabili ai lavori Aspi. Il rimborso potrà essere riconosciuto già a partire da 15 minuti di ritardo, consentendo l'accesso a rimborsi dal 25% al 100% del pedaggio, sulla base del tempo effettivo di viaggio e sulla lunghezza del percorso effettuato.

Durante questa prima fase sperimentale (15 settembre-31 dicembre) i rimborsi saranno accumulati nella sezione borsellino dell’app e dall’anno prossimo saranno erogati sul proprio conto corrente, tramite bonifico o direttamente in fattura dell'operatore di telepedaggio, sulla base di accordi in corso di definizione.

Sul sito di Autostrade per l'Italia sarà disponibile la tabella per calcolare in maniera precisa la percentuale di rimborso a cui si avrà diritto.