Europa / Unione Europea

Europa / Unione Europea

Ue: nuove regole sulla sicurezza dei veicoli

Scritto da Redazione Tir   08 Novembre 2019

Il Consiglio dell’Unione europea ha adottato un nuovo regolamento sulla sicurezza dei veicoli a motore che riguarda anche gli autocarri e i furgoni.

In base alla disposizione, a partire da metà 2022, tutti i veicoli immessi sul mercato dell’Ue dovranno essere dotati dei più avanzati sistemi di sicurezza al fine di proteggere i passeggeri e gli utenti più vulnerabili della strada e ridurre così in modo significativo il numero di vittime.

Oltre ai requisiti generali e ai sistemi esistenti, come l'avviso di deviazione dalla corsia e i sistemi avanzati di frenata di emergenza, gli autocarri dovranno disporre di adattamento intelligente della velocità, interfaccia di installazione di dispositivi di tipo alcolock, sistemi di avviso di disattenzione e stanchezza del conducente, sistemi di avviso avanzato della distrazione del conducente, segnalazioni di arresto di emergenza, sistemi di rilevamento in retromarcia, registratori di dati di evento, accurato monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Il regolamento fa parte del terzo pacchetto della Commissione "L'Europa in movimento", varato nel maggio 2018 per garantire una transizione agevole verso un sistema di mobilità che sia sicuro, pulito e automatizzato.