Sanilog aumenta le prestazioni in caso di Covid 19

Sanilog, il fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori del settore del trasporto e della logistica, ha reso noto alcune novità per gli iscritti; novità legate al protrarsi dell’emergenza sanitaria.
Con una circolare si fa sapere, infatti, che sono stati stanziati ulteriori 700mila euro ad integrazione del budget originario già esaurito di 1 milione e 800mila euro, per finanziare le prestazioni Covid già previste. La data di denuncia del sinistro è fino al 30 aprile 2021.
A partire dal 1° maggio, inoltre, le prestazioni per il Covid saranno integrate strutturalmente nel piano sanitario Sanilog e prevedranno:  l’aumento da 1.000 a 3.000 euro dell’indennità̀ forfettaria a seguito di ricovero in terapia intensiva, in caso di positività̀ al virus Covid 19; il mantenimento dell’indennità̀ giornaliera per ricovero pari a 40 euro, per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni all’anno, alla quale si aggiungerà un’indennità forfettaria nuova di 1.500 euro; il mantenimento degli strumenti di diagnostica (un test sierologico quantitativo e l’eventuale successivo tampone molecolare) fino al 31 dicembre 2021.
Sono previste, inoltre, le prestazioni "long Covid”, legate alle eventuali conseguenze della malattia che normalmente sarebbero escluse perché derivanti da pandemia.

Si concluderà, invece, il 30 aprile 2021 l'erogazione delle diarie da isolamento domiciliare, che non necessita di terapie riabilitative.