Salvini: il Brennero fra i dossier del prossimo Consiglio dei Trasporti Ue

Il tema del Brennero e delle misure unilaterali adottate dall’Austria nei confronti del transito dei mezzi pesanti sarà al centro anche del prossimo Consiglio dei Trasporti Ue.

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, lo ha sottolineato oggi intervenendo al convegno “How can we govern Europe?”, l'evento italiano dedicato agli affari europei organizzato da Eunews e GEA-Green Economy Agency a Roma.

Ricordando l’agenda dei prossimi incontri, ha detto che fra i dossier che porterà sul tavolo ci saranno anche le difficoltà per la circolazione lungo il valico del Brennero causati dai provvedimenti decisi dal Tirolo unilateralmente.

Il ministro Salvini ha ricordato i lavori di ristrutturazione del Ponte Lueg che potrebbero causare chilometri di coda (vedi anche il nostro precedente articolo); lavori che “se fatti unilateralmente, senza concordarne modi e tempi con le autorità italiane rischiano di fermare il traffico fino a Verona e di formare code di decine di chilometri".

"Visto che c’è un’Unione europea - ha precisato - è giusto che interventi transfrontalieri vengano condivisi. Dirò al collega austriaco se sarà presente, altrimenti lo sentirò al telefono, che ci sono delle limitazioni unilaterali al traffico pesante in ingresso in Austria che non hanno reciprocità”.