Autotrasporto SIcura: pubblicato il bando

È stato pubblicato sul sito dell’Albo Nazionale degli Autotrasportatori il bando "L’Autotrasporto SIcura".

L’iniziativa dell’Albo (qui il nostro precedente articolo) si propone di sostenere, attraverso un totale di tre milioni di euro di contributi, le imprese di autotrasporto che, durante l’emergenza da Covid-19, hanno dovuto sostenere costi aggiuntivi per le attività di sanificazione dei luoghi di lavoro.

A partire dalle 09.00 del 28 settembre 2020 e fino alle 18.00 del 15 ottobre 2020, attraverso il portale www.lautotrasportosicura.it, sarà possibile presentare istanza per ottenere un rimborso, nella misura del 70% del totale già sborsato, per le spese sostenute per la sanificazione dei luoghi di lavoro e dei veicoli, l’acquisto di dispositivi e di strumenti di protezione individuale per prevenire i rischi di diffusione epidemiologica (tra cui mascherine chirurgiche, filtranti FFP1, FFP2, FFP3; guanti in lattice, vinile e nitrile; indumenti di protezione, dispositivi di protezione oculare, calzari; apparecchi per la misurazione della temperatura e detergenti e soluzioni disinfettanti per la persona, per il veicolo e per i luoghi di lavoro).

Per aver diritto al contributo le spese devono essere state sostenute nel periodo compreso tra il 18 marzo 2020 e la data di invio della domanda. A rilevare è la data di emissione delle fatture che devono essere pagate alla data di invio della domanda attraverso conti correnti intestati all’impresa e con modalità che consentano la piena tracciabilità e riconducibilità del pagamento, essere non inferiori a 500,00 euro, non essere oggetto di ulteriori forme di detrazione, contributo o remunerazione erogate in qualunque forma e a qualsiasi titolo.
Ricordiamo, inoltre, che non sono ammessi a contributo gli importi delle fatture relativi a imposte e tasse, IVA compresa. Sono ammissibili, invece, le fatture che costituiscono un acconto sulle forniture a condizione che l’impresa presenti, nella domanda di contributo, anche la fattura riguardante il saldo della fornitura.
Come già detto, il contributo è concesso nella misura del 70% delle spese ammissibili fino a un importo massimo di 5.000,00 per ciascuna impresa e di 200,00 euro per ciascun dipendente.

Chi può partecipare al bando?
Possono beneficiare dei contributi tutte le imprese di autotrasporto merci che, alla data di presentazione della domanda siano regolarmente iscritte al Registro delle imprese con la qualifica di attive (escluse le imprese in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria; siano regolarmente iscritte nell’Albo Nazionale degli Autotrasportatori (escluse le imprese anche momentaneamente prive di veicoli) e che abbiano sede principale o secondaria sul territorio nazionale.
Ecco i termini e le modalità per la presentazione delle domande.
Le richieste di contributo devono essere presentate in modalità telematica tramite il sito web www.lautotrasportosicura.it, l’accesso al quale è riservato al legale rappresentante/titolare dell’impresa richiedente (salvo delega) e subordinato a identificazione e autenticazione tramite SPID.
Ricordiamo che per il procedimento di presentazione della domanda, è necessario possedere una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e registrata nel Registro delle imprese.

L’iter di presentazione della richiesta di contributo è articolato nelle seguenti fasi:
a) accesso alla pagina web di gestione della procedura di presentazione della domanda;
b) immissione delle informazioni e dei dati richiesti per la compilazione della domanda e caricamento dei relativi allegati;
c) generazione del modulo di richiesta in formato “.pdf”, contenente le informazioni e i dati forniti dal richiedente e apposizione della firma digitale;
d) caricamento della richiesta firmata digitalmente e conseguente rilascio di un’attestazione di avvenuta presentazione con indicazione della data e dell’ora di presentazione.
Nella domanda si deve inserire, a pena di inammissibilità, la denominazione\ragione sociale dell’impresa; il soggetto richiedente (che aver effettuato l'accesso con spid personale e sottoscritto digitalmente la domanda); il numero di iscrizione all'albo nazionale degli autotrasportatori; il numero di iscrizione REA al Registro delle imprese con l’indicazione della provincia della sede legale; il codice fiscale\partita iva dell’impresa richiedente; l’indirizzo mail pec; l’importo complessivo delle spese sostenute per le quali si richiede il contributo; il numero dei dipendenti cui le spese sono riferibili; le fatture o documentazione di spesa (da allegare in formato .pdf); l’iban del conto corrente bancario o postale su cui versare il contributo.
Chi fa richiesta di contributo, inoltre, è tenuto a dichiarare, in regola con i requisiti previsti per l'iscrizione all'Albo e con il versamento dei contributi di iscrizione: di essere in regola con gli adempimenti fiscali e contributivi previsti per legge; di non aver usufruito di contributi analoghi e di non usufruire per l’esercizio fiscale 2020 della detrazione per l'importo corrispondente al contributo erogato per effetto del presente bando. La dichiarazione, sotto responsabilità in caso di dichiarazioni mendaci, deve riguardare anche il fatto le fatture e\o la documentazione di spesa allegate corrispondono al vero e sono state emesse nel rispetto della vigente normativa in materia di tracciabilità dei flussi finanziari, e deve includere il consenso al trattamento dei dati personali nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia.

Qui tutti i dettagli.