Giovannini: su Pnrr già iniziato a lavorare su azioni concrete

"Draghi ha indicato chiaramente la tabella di marcia. Non è facile, perché i tempi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) sono stretti, ma ha confermato l'impianto del piano. Il punto chiave è l'integrazione delle politiche e la coerenze delle politiche, cosa che richiede il Pnrr e che è nuova per la cultura di Governo". E’ quanto ha affermato il neo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini sottolineando che transizione ecologica, mobilità sostenibile e infrastrutture sostenibili sono i pilastri fondamentali del piano. “Ora bisognerà appunto declinarlo in azioni concrete – ha concluso – ed è quello che faremo, anzi che in realtà abbiamo già iniziato a fare”.