Ue: ok a sostegno italiano per trasporto ferroviario

Via libera della Commissione europea al provvedimento italiano che prevede uno sostegno di 270 milioni di euro complessivi per il settore del trasporto ferroviario di merci e per il trasporto ferroviario di passeggeri.

In base alle regole europee in materia di aiuti di stato, la Commissione ha spiegato che la misura italiana “mira a preservare la competitività delle operazioni di trasporto ferroviario di passeggeri e a mantenere un'offerta di servizi stabile, affidabile e sufficiente” e, inoltre, “consente all'Italia di esentare gli operatori del trasporto ferroviario di merci e gli operatori commerciali del trasporto ferroviario di passeggeri da una parte dei costi relativi ai canoni di accesso alle linee ferroviarie (vale a dire i canoni che le imprese ferroviarie devono versare per l'utilizzo della rete ferroviaria) nel periodo dal 10 marzo al 31 dicembre 2020”.

L’intervento, come sottolineato anche a Bruxelles, fornisce un sostegno agli operatori ferroviari in Italia per "far fronte alla difficile situazione causata dalla pandemia di coronavirus, evitando di cedere di quote di mercato agli operatori stradali e conservando i benefici del trasferimento del traffico dalla strada alla ferrovia conseguito prima della pandemia di coronavirus”.