Daimler, Traton e Volvo insieme per l’infrastrutturazione elettrica

Installare e gestire una rete di ricarica ad alte prestazioni per camion pullman a lungo raggio in servizio in tutta Europa: è questo lo scopo dell’accordo che Daimler Truck, Volvo Group e Traton Group hanno appena firmato.

La ratio è piuttosto evidente: le tre realtà vogliono, attraverso questo impegno, accelerare la creazione di infrastrutture di ricarica per aumentare la fiducia dei clienti e sostenere la trasformazione dell'Ue in un'area a mobilità a impatto zero sul clima.

L'accordo sottoscritto anticipa una futura joint venture che dovrebbe iniziare le operazioni nel 2022. Quel che già si sa è che le parti intendono investire insieme 500 milioni di euro per installare e gestire almeno 1.700 punti di ricarica a energia verde ad alte prestazioni vicini alle autostrade, nonché in luoghi di interesse, entro cinque anni dalla costituzione della joint venture. Il numero di punti di ricarica, comunque, potrà essere aumentato nel tempo anche grazie a eventuali partner aggiuntivi e finanziamenti pubblici.

La futura joint venture, che probabilmente avrà sede ad Amsterdam, mirerà a imporsi come catalizzatore e facilitatore per la realizzazione del Green Deal dell'Unione Europea per un trasporto merci a emissioni zero entro il 2050.