Intermodalità: ok a incentivi per cargo ferroviario fino al 2027

Nei giorni scorsi la Commissione Europea ha dato il via libera alla proroga del sostegno italiano al trasporto merci ferroviario fino al 2027.
La misura è parte delle politiche nazionali per favorire l’intermodalità e lo shift modale dalla strada al ferro; approvata originariamente nel 2016 è stata successivamente rinnovata ed era in scadenza per il dicembre di quest’anno.

L'Italia ha notificato alla Commissione l'intenzione di prorogare la misura fino alla fine del 2027, con un aumento di budget di 200 milioni di euro, che verrebbe in questo modo portato alla somma complessiva di 500 milioni di euro.

L’esecutivo Ue ha valutato la richiesta sulla base delle norme in materia di aiuti di Stato, valutando il piano come necessario e appropriato per promuovere l'uso del trasporto ferroviario anche in vista con gli obiettivi di riduzione delle emissioni inquinanti fissati dall’Unione con il Green Deal e con Ft for 55.

La decisione è stata accolta positivamente dagli operatori del settore.
L’associazione FerCargo ha sottolineato l’importanza dell’intervento per rafforzare il cargo ferroviario nel nostro Paese, chiedendo inoltre di rafforzare lo stanziamento da qui al 2027.